Solstizio

Date dei solstizi (tempo universale)
Anno Solstizio di giugno Solstizio di dicembre
2000 21 giugno 01:48 21 dicembre 13:37
2001 21 giugno 07:38 21 dicembre 19:21
2002 21 giugno 13:24 22 dicembre 01:14
2003 21 giugno 19:10 22 dicembre 07:04
2004 21 giugno 00:57 21 dicembre 12:42
2005 21 giugno 06:46 21 dicembre 18:35
2006 21 giugno 12:26 22 dicembre 00:22
2007 21 giugno 18:06 22 dicembre 06:08
2008 20 giugno 23:59 21 dicembre 12:04
2009 21 giugno 05:45 21 dicembre 17:47
2010 21 giugno 11:28 21 dicembre 23:38
2011 21 giugno 17:16 22 dicembre 05:30
2012 20 giugno 23:09 21 dicembre 11:11
2013 21 giugno 05:04 21 dicembre 17:11
2014 21 giugno 10:51 21 dicembre 23:03
2015 21 giugno 16:38 22 dicembre 04:48
2016 20 giugno 22:34 21 dicembre 10:44
2017 21 giugno 04:24 21 dicembre 16:28
2018 21 giugno 10:07 21 dicembre 22:22
2019 21 giugno 15:54 22 dicembre 04:19
2020 20 giugno 21:44 21 dicembre 10:02
2021 21 giugno 03:32 21 dicembre 15:59
2022 21 giugno 09:14 21 dicembre 21:48
2023 21 giugno 14:58 22 dicembre 03:27
2024 20 giugno 20:51 21 dicembre 09:20
2025 21 giugno 02:42 21 dicembre 15:03
2026 21 giugno 08:24 21 dicembre 20:50
2027 21 giugno 14:11 22 dicembre 02:42
2028 20 giugno 20:02 21 dicembre 08:19
2029 21 giugno 01:48 21 dicembre 14:14
2030 21 giugno 07:31 21 dicembre 20:09

Il solstizio (dal latino solstitium, parola a sua volta derivante da sol, "sole", e dal tema del verbo stare, nel senso di "fermarsi"[1]), in astronomia, è il momento che si verifica due volte all'anno quando la Terra, nel suo moto di rivoluzione intorno al Sole lungo l'orbita terrestre, presenta in direzione del Sole angolo massimo o minimo tra il proprio asse di rotazione e il piano orbitale terrestre.

I due solstizi annuali si verificano intorno al 21 dicembre e al 21 giugno (rispettivamente detti "solstizio d'inverno" e "solstizio d'estate", con riferimento alle stagioni presenti nell'emisfero boreale in quei giorni).

Successivamente ai solstizi, in ciascuno dei due emisferi terrestri si inverte la tendenza all'aumentare o al diminuire dell'inclinazione dei raggi del sole, e la tendenza al diminuire o all'aumentare delle ore di luce giornaliere.[2]

  1. ^ Vocabolario Treccani, Solstìzio, su treccani.it. URL consultato il 20 maggio 2021.
  2. ^ Nota: dal solstizio invernale, nell'emisfero boreale le ore di luce giornaliera cessano di diminuire iniziando ad aumentare, e i raggi solari cessano di allontanarsi dalla perpendicolarità, per raggiungerla al successivo solstizio presso il tropico del capricorno; al contempo nell'emisfero australe le ore di luce giornaliera cessano di aumentare iniziando a diminuire, e la perpendicolarità dei raggi del sole, raggiunta proprio al solstizio presso il tropico del cancro, viene via via meno.

Solstizio

Dodaje.pl - Ogłoszenia lokalne